Feed RSS

Archivi categoria: Impasti base

Pasta Sfoglia

La prima volta che ho fatto la pasta sfoglia sono rimasta molto delusa perché il burro si è sciolto tutte nella teglia. Avevo infatti utilizzato una ricetta di una vicina di casa, ma non so se c’era qualcosa di sbagliato nella ricetta o se avevo fatto io qualcosa di sbagliato. Fatto sta che i rustici fatti con quell’impasto, una volta messi in forno, rilasciarono tutto il burro nella teglia in una colata di colesterolo allo stato brado! Stavolta ho utilizzato la ricetta di giallo zafferano e devo dire che non abbandonerò più questa ricetta! Per quanto possa apparire come una ricetta lunga e complessa, in realtà richiede solo dei tempi specifici. Basta organizzarsi il proprio tempo a disposizione e vedrete che vi darà tanta soddisfazione.

INGREDIENTI

(Per il pastello)

250 ml di acqua

8 gr di acqua

150 gr di farina manitoba

200 gr di farina 00 per dolci

(Per il Panetto)

75 gr di farina 00 per dolci

250 gr di burro

PROCEDIMENTO

Parto dicendo che ho comicniato intorno all’una a prepararla e che intorno alle 4 avevo finito. Quindi circa tre ore, considerando che me la sono presa comoda per preparare anche il pranzo nel frattempo! Quando preparo degli impasti che richiedono dei tempi di preparazione e di riposo un po’ lunghi, mi affido alla sveglia del cellulare. Magari nel frattempo state facendo altro e il vostro cellulare vi ricorda che mezz’ora è già passata. Per prima cosa ho preparato il pastello, impastando le due farine setacciate con l’acqua in cui avevo precedentemente sciolto il sale. Non ho l’impastatrice, ma mi sono aiutata con lo sbattitore elettrico, inserendo le fruste a forma di spirale. Quando tutta l’acqua si è ben assorbita e l’impasto comincia a staccarsi dalle pareti, vorrà dire che il pastello è pronto. Trasferitelo in una ciotola in cui avrete messo un pizzichino di farina. Copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare per circa mezzora. A questo punto prepariamo il panetto col burro. Il burro deve essere ben freddo, vi consiglio di toglierlo dal frigo un secondo prima di cominciare a preparare il pastello, così resta freddo ma abbastanza morbido da essere tagliato a pezzetti. Facciamo un secondo impasto quindi, amalgamando il burro con la farina. Io ho di nuovo utilizzato le fruste a spirale. Il composto resterà abbastanza cremoso e appiccicoso. Trasferitelo subito su di un piano di lavoro precedentemente spolverato di farina e dategli una forma rettangolare. Trasferite il panetto su di un foglio di carta forno e copritelo con un altro foglio. Spianate con un matterello dandogli una forma rettangolare. Poniamo in frigo per mezzora circa. Prima sfoglia
Stendiamo con un  matterello il pastello dandogli una forma rettangolare. Al centro stendete la sfoglia di burro che avevate precedentemente lasciato in frigo. La superfice del pastello dovrà essere più grande rispetto a quella del panetto, di modo che esso possa essere messo al centro, lasciando lo spazio sufficiente per essere totalmente coperto dal pastello. Tiriamo infatti, i lembi del pastello su quello del burro e richiudiamolo all’interno. Stendiamo di nuovo la pasta a forma di rettangolo delle stesse dimensioni di prima. Facciamo ora una prima sfoglia da quattro. Ossia ripieghiamo un primo lembo su se stesso fino ad arrivare alla metà del rettangolo e poi facciamo lo stesso con l’altro lembo. In questo modo avremo una forma che ricorda due porticine. Infine ripieghiamo un lembo già piegato sull’altro, formando una sorta di salsicciotto. Poniamo in frigo per mezzora, coperto da carta pellicola e se preferiamo facciamo un piccolo segnetto per ricordarci che quella è la prima sfoglia.
Seconda sfoglia
Trascorsa mezzora, tiriamo fuori la sfoglia e stendiamolo nuovamente a forma di rettangolo. Poi ripieghiamola su sè stessa come già fatto precedentemente. Facciamo un altro segnetto per indicare che questa è la seconda sfoglia. Coprire bene con la carta pellicola e riporre in frigo di nuovo per mezzora.
Terza sfoglia
Trascorsa mezzora, tiriamo fuori la sfoglia e stendiamolo nuovamente a forma di rettangolo. Poi ripieghiamola su sè stessa come già fatto precedentemente. Facciamo un altro segnetto per indicare che questa è la terza sfoglia. Coprire bene con la carta pellicola e riporre in frigo di nuovo per mezzora. (Sono andata proprio di copia e incolla auhauha)
Quarta sfoglia
Questa è l’ultima sfoglia. Trascorsa mezzora, tiriamo fuori la sfoglia e stendiamolo nuovamente a forma di rettangolo. Poi ripieghiamola su sè stessa come già fatto precedentemente. Ponetela in frigo per almeno un’ora e poi potete già utilizzarla. Se non la utilizzerete subito invece potete tenerla in frigo fino al giorno dopo o altrimenti congelarla fino al suo utilizzo.

018 051

Annunci