Feed RSS

Struffoli

Lo so arriva in ritardo, anzi è proprio il caso di dire che “arriva dopo i fuochi” come diciamo a Napoli. Il fatto è che non ho avuto tempo di metterla prima e penso che la ricetta degli struffoli valga sempre la pena di essere postata!! Ah mi scuso in anticipo coi vicini di casa per non aver condiviso con loro gli struffoli, sono troppo struffolo-dipendente, li ho mangiatti tutti *___*

INGREDIENTI

500 gr di farina

5 uova intere

1 bicchierino di anice

25 gr di burro

1 pizzico di sale

olio per friggere

500 gr di miele duro

confettini

ciliegine candite

PROCEDIMENTO

Setacciamo la farina su una spianatoia e facciamo un buco bello largo al centro in cui metteremo le uova, il sale, l’anice e il burro. Sbattiamo le uova con una forchetta, poi mano mano le incorporiamo alla farina impastando con le mani. Impastiamo finchè otterremo un composto sodo ed eleastico. Tagliamo la prima fettina di impasto cui daremo la forma di un salsiciotto, facendo scorrere l’impasto tra il palmo della mano e la spianatoia. Ricaviamo con un coltello tante piccole palline, un po’ come si fa per gli gnocchi. Friggere le palline in abbondante olio di oliva. Vi raccomando di non fare le palline troppo grosse perchè queste a contatto con il calore dell’olio si gonfieranno. Di volta in volta mettiamo ad asciugare le palline in una ciotola foderata di carta assorbente. Una volta fritte e soprattutto dopo esserci assicurati della loro bontà facendocene cadere una manciatina in bocca, sarà il momento di caramellizzarle. Per friggere io scelgo una pentola dai bordi alti e non la padella, perché gli struffoli che portano con se’ qualche manciata di farina tendono a far schiumare tanto l’olio. Quindi io pulisco la pentola dove ho fritto e ci verso dentro il miele. Il miele da scegliere non sarà quello liquido ma quello compatto. Io ho trovato un miele molto cremoso e non trasparente, a Napoli generalmente uso un tipo di miele duro che va sciolto prima a bagnomaria. Quindi dopo aver sciolto il miele nella pentola a fiamma bassa, agiungiamo gli struffoli e giriamo. Facciamoli caramellare un po’, poi quando sono ancora caldi versiamo su un piatto da portata. E’ necessario versarli subito perché il miele si rapprende e dopo sarebbe impossibile tentare di staccarli dalla pentola. Decoriamo con confettini e ciliegine candite.

001

Annunci

Informazioni su Mariarca Guglielmo

Una napoletana atipica a cui piace il freddo e il rumore della pioggia. Con la passione per la cucina, la fotografia, il reiki e tutto ciò che richieda creatività. Resto spesso nel mio mondo, mi sono sempre sentita come in una bolla di vetro, quelle che quando le capovolgi scende giù la neve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: