Feed RSS

Vellutata di piselli

Questa ricetta è semplicissima e adatta per l’autunno che, almeno qui a Berlino, è già freddolosamente arrivato. Temperatura attuale esterna 8° ammamia  ^__^”

INGREDIENTI:

1 cipolla media

2 patate medie

500 gr di piselli surgelati

dado granulare

acqua q.b.

olio

sale

noce moscata

PROCEDIMENTO:

Come mio solito ho cercato di rendere questa ricetta il meno pesante possibile. Anche perché quando pensiamo ad un passato di verdura, immaginiamo automaticamente che sia una pietanza adatta per la dieta, in realtà le creme di verdura e le vellutate possono risultare a volte molto più caloriche di un bel piatto di pasta. Io ho quindi evitato di aggiungere per questa volta, burro, panna o creme di latte.

So che una vellutata a cui aggiungiamo la panna diventa molto più gustosa e cremosa, ma omettendola alla ricetta lasciamo che resti un piatto da mangiare tutti i giorni.

Tagliamo finemente la cipolla e facciamola soffriggere leggermente con un po’ di olio. Versiamo adesso le patate e poi i piselli, facendoli scottare per qualche secondo. Allunghiamo l’acqua sino a ricoprire quasi interamente la pentola, se si sta usando una pentola di media grandezza. Aggiungiamo mezzo cucchiaio di brodo granulare e facciamo cuocere il tutto per almeno un’oretta. Possiamo anche evitare di soffriggere la cipolla e versare tutte le verdure nell’acqua. Appena i piselli si saranno cotti, ve ne accorgete quando diventano di un verde meno scuro, andiamo di minipimer. Sbbrrrrrrrrrrr-sbrrrrrrrrrrrrr troppo divertente. Fermiamoci quando il composto non avrà più grumi e sarà diventato una crema verde bella liscia e corposa. Lasciamo cuocere sul fuoco la crema ancora per qualche minuto e aggiungiamo il sale e la noce moscata. Servire con qualche pisellino lasciato intero sulla superfice e parmigiano.

Mmmm tanta salute ^__^

Informazioni su Mariarca Guglielmo

Una napoletana atipica a cui piace il freddo e il rumore della pioggia. Con la passione per la cucina, la fotografia, il reiki e tutto ciò che richieda creatività. Resto spesso nel mio mondo, mi sono sempre sentita come in una bolla di vetro, quelle che quando le capovolgi scende giù la neve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: