Feed RSS

Di biscotti all’arancia e polpettone

Il titolo di questo post suona un po’ come il titolo di quel film… “La farfalla e lo scafandro”. Il film non l’ho mai visto, ma vi assicuro che l’accoppiata per la cena di stasera è stata ottima 😀

Vorrei spendere giusto due parole sulle splendide giornate di primavera Berlinesi, che sarebbero ancora più belle se non andassi a lavorare, ma che si fanno gustare anche dal vetro di una finestra. Adoro questa primavera è così dolce e tiepida, proprio come una primavera dovrebbe essere. Da me al sud invece è sempre troppo violenta, passi dal cappotto alle bretelline. Lo so la maggior parte delle persone ama il caldo e l’estate. Io amo l’autunno, l’inverno…e il tepore delle giornate primaverili.

Oggi ho pensato di fare qualcosa con le arance, lo so che è un classico frutto invernale. A me però la spremuta fresca fa venire in mente i giardini e le belle giornate piene di sole come questa. Quindi coerentemente con la mia personale visione delle stagioni e dei suoi frutti ho preparato dei semplicissimi biscottini di pasta frolla al gusto di arancia e limone. E visto che dovevo preparare anche la cena ho preparato anche un buonissimo polpettonen mit Kartoffeln.

BISCOTTINI ARANCIA E LIMONE

Ingredienti

300 gr di farina

180 gr di burro

75 gr di zucchero

1 uovo

vanillina

la scorza grattuggiata di un arancia

la scorza grattuggiata di un limone (o fialetta di aroma al limone)

zucchero al velo

Procedimento

Fate la fontana con la farina, lo zucchero e la vanillina, precedentemente setacciati e messi su di un piano. Porre al suo centro l’uovo e l’intera scorza di un’arancia e di un limone (io ho usato l’aroma di limone). Disporre ai lati il burro a pezzetti e cominciate ad impastare con le dita partendo dai bordi, unendo man mano  il burro con gli ingredienti secchi fino ad arrivare al centro. Oppure potete fare come me: infilate tutti gli ingredienti in una ciotola ed impastate con le mani. Lavorate finché avrete ottenuto un impasto sodo a cui darete la forma di una palla. Ricoprite con un foglio di carta trasparente e lasciate riposare in frigo per circa un’ora.

Qualche consiglio in più per quanto riguarda la pasta frolla. A differenza delle torte e di tutti i dolci per i quali è prevista lievitazione, è importante che gli ingredienti siano freddi. Quindi si a burro e uova presi direttamente dal frigo. Inoltre per una buona riuscita è necessario che la parte grassa sia in percentuale minore rispetto a quella secca, altrimenti si spacca o addirittura si scioglie durante la cottura. Come avviene un po’ per i cookies aMMericani, dove il burro è in grossa percentuale, ma questo lo vedremo nelle prossime puntate.

Forse non ve ne potrà fregar de meno ma…qui il burro è buonissimo *___*

Burro con arancia spelacchiata – Natura morta.

È trascorsa più di un’ora ed è tempo di togliere la nostra pasta frolla dal frigo. A questo punto potete dare ai vostri biscotti la forma che più preferite, io ho scelto di tagliarli semplicemente con un coltello. Anche perché scarseggio un po’ in quanto a formine. Quindi ho diviso l’impasto in tre palline e ho dato ad ognuna la farma di un salsicciotto e poi ho tagliato con un coltello delle fettine….un po’ come facevo col pongo all’asilo… (oddio di nuovo il pongo!!). Lasciate in forno una quindicina di minuti a 180 gradi. Mi raccomando a non cuocerli troppo, devono solo imbiondirsi, altrimenti poi diventano troppo duri da mangiare. Lasciateli raffreddare oppure ustionatevi pure il palato per assaggiarli (la bolla che ho sotto al palato in questo momento vi fa ciao con la mano) e spolverate con tanto zucchero al velo!!

POLPETTONE (LO SCAFANDRO)

Ingredienti

500 gr carne macinata

1 uovo

parmigiano grattuggiato

pane (se di qualche giorno fà è meglio)

fiordilatte oppure provola oppure…. il triste formaggio bianco che qui mettono in un sacchetto di plastica con la dicitura “mozzarella”!!

prezzemolo

aglio

sale

noce moscata (opzionale)

4 patate grosse

Procedimento

Mette il pane vecchio a bagno nell’acqua per qualche minuto. Chiaramente meno è vecchio meno deve stare a mollo. Togliete via la crosta e strizzate ben bene la mollica che poi metterete in una ciotola. Aggiungete alla mollica, la carne, l’uovo, il parmigiano, un pizzico di sale, il prezzemolo, l’aglio tagliato a pezzetti piccoli…che manca? Una spolverata di noce moscata…insomma tutti gli ingredienti tranne le patate e la mozzarella. Impastate con le mani finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Ponete sulla carta forno l’impasto di carne e stendetelo leggermente con le dita formando una sorta di quadrato. Ponete al centro i latticini tagliati a pezzetti e poi richiudete a mo’ di girella. Formate un bel salsicciottone e ponetelo in una teglia dove avrete messo un foglio di carta forno e un po’ d’olio d’oliva. Pelate le patate e tagliatele a spicchi e disponetele tutte intorno al polpettone. Io ho spolverizzato sulle patate e sulla carne un po’ di quelle spezie per gli arrosti che contengono anche un po’ di sale, se non mettete le spezie ricordatevi di aggiungere un po’ di sale sulle patate.

Mettere in forno e lasciate cuocere per almeno 1 oretta e mezza. Io in genere spengo il forno quando sono cotte le patate. Per vedere se le patate sono cotte allungate una forchetta nel forno e catturatene una direttamente dal tegame, chiaramente a questo punto diventerà più difficile scoprire la causa dell’ustione di quinto grado nel vostro palato.

P.s. nella foto il polpettone è sprovvisto di mozzarella perché mi sono dimenticata di comprarla…e non sono riuscita a convincere il mio ragazzo ad andare a comprarla.

I telefilm ci dicevano un sacco di bugie…i Cliff non esistono!!

Annunci

Informazioni su Mariarca Guglielmo

Una napoletana atipica a cui piace il freddo e il rumore della pioggia. Con la passione per la cucina, la fotografia, il reiki e tutto ciò che richieda creatività. Resto spesso nel mio mondo, mi sono sempre sentita come in una bolla di vetro, quelle che quando le capovolgi scende giù la neve.

»

  1. Merina obbliga il tuo ragazzo a comprare la mozzarella…….
    Perchè non spedisci le tue prelibatezze?????
    Le ricette che hai descritto così bene , fanno venire la voglia di cucinarle e assaggiarle tutte.
    <3<33 R >3 A >3 V >3 A ******** <3<3<3

    Rispondi
  2. Merina, non è giusto!! Qua stiamo a dieta!! Comunque le tue ricette sono ecceziunali

    Rispondi
  3. Merina due curiosità la ricetta è per 4 persone? E per 500 gr di carne quanto pane metti?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: